zona3

l’associazione Chimicare al Festival “Diregiovani Direfuturo” di Roma

Print Friendly, PDF & Email

spazioingresso al Palazzo dei Congressi - Roma Eur - in occasione del Festival Diregiovani Direfuturo 2011La prima cosa che si scorge, di fronte al piazzale antistante il Palazzo dei Congessi dell’Eur, sono una fila di autobus per trasporti non di linea dai quali scendono e salgono ragazzi: avranno un’età variabile dai 14 ai 18 anni, alcuni forse anche delle scuole medie.    Proseguendo oltre, sul piazzale e via via fra il colonnato dell’ingresso, i giovani si addensano, sotto lo sguardo vigile delle forze dell’ordine, dalla polizia alla guardia di finanza, si scorge anche qualche divisa che a tutta prima non si riesce ad identificare e ci si domanda, all’inizio con una certa curiosità, la ragione di questo spiegamento di forze, e tra l’altro così variegato.
Superato l’ingresso però il mistero si svela: guardia di finanza, polizia, Stato maggiore della difesa, come anche i più importanti organi dello Stato e del Governo, dal Senato della Repubblica alla Camera dei Deputati, fino a singoli Enti della Pubblica Amministrazione, hanno mandato una propria rappresentanza ufficiale qui, al Centro Congressi di piazza John Kennedy, per incontrare i ragazzi – stimati a 32000, soprattutto studenti della scuola secondaria di secondo grado – che dal 9 al 12 novembre parteciperanno alla terza edizione del Festival delle giovani idee.

 

Diregiovani Direfuturo: in periodo di crisi economica ed occupazionale a qualcuno potrà suonare un accostamento in chiave ironica di due “dizioni” quasi in antitesi fra loro, ma l’intento del Festival, all’opposto, è indubbiamente lodevole – oltre che fortemente riconosciuto nei riscontri ricevuti anche quest’anno – e di alto profilo etico, ponendosi come occasione privilegiata di incontro tra i giovani e le Istituzioni, le Aziende, gli Enti della Formazione e le stesse Associazioni. 3000 mq di spazio organizzato, comprensivi di area stand, sala conferenze, videoforum, aree per mostre, aree spettacoli e molto altro ancora.    La stessa Chimicare era presente in qualità di partner ufficiale del Festival, ritagliando per sé un intervento presso l’area Video Forum nella giornata del 10 novembre dal titolo “Il punto di vista chimico – uno strumento per interpretare il mondo”
“Non dimentichiamo che a Direfuturo si impara giocando e anche la chimica diventa un momento di divertimento con l’associazione culturale Chimicare” – hanno dichiarato gli chimicare presenta lo slideshow "il punto di vista chimico" a Diregiovani Direfuturo 2011organizzatori del Festival nel resoconto conclusivo delle giornate – “Agli studenti di un liceo scientifico di Frosinone, infatti, e’ stato mostrato uno show interattivo per dimostrare che senza la chimica il mondo sarebbe a rischio e per smascherare le falsità proposte in tv.”
Il format presentato ha ripercorso il consolidato sistema dello slide show interattivo, dove gli studenti sono chiamati apertamente a “dire la loro” fornendo la risposta ritenuta più appropriata a domande rappresentate con slide visuali proiettate su uno schermo e commentate dal chimico in sala, per esempio “cos’hanno in come gli oggetti rappresentati in queste immagini?”, oppure “distingui questi fenomeni o questi materiali in fotografia in due categorie e spiega le ragioni della distinzione”.    Lo scopo del tutto resta sempre quello di aiutare i ragazzi, talvolta abilissimi nel risolvere i problemi scientifici di tipo scolastico, a percepire nei fatti la chimica che li circonda e della quale tutti noi facciamo pur sempre parte: una realtà questa troppo spesso trascurata ed invisibile, paradossalmente proprio perché onnipresente.    In considerazione dello spirito propositivo e di apertura al domani dei giovani che ha animato il Festival, un’attenzione particolare è stata posta alla descrizione dei potenziali sbocchi occupazionali del laureato in Chimica, con la presentazione di dati ISTAT diffusi dalla stessa Federchimica.

Federico Bianchi di Castelbianco - direttore dell'IdO“<<La positività dei giovani nonostante gli adulti>> e’ il motto di questi quattro giorni di allegria e confronto, promossi dall’Istituto di Ortofonologia (IdO) e dal portale www.diregiovani.it per far emergere la positivita’ degli adolescenti e valorizzare le “buone pratiche” come unico strumento per educarli, sensibilizzarli e guidarli nella crescita.    I ragazzi sanno essere innovativi e sanno rapportarsi in modo critico e propositivo alla realtà” – afferma il direttore dell’IdO, Federico Bianchi di Castelbianco“Il loro e’ un universo fatto di positivita’ e motivazione al quale la manifestazione vuole dare voce.   Certamente” – aggiunge – “esistono anche tanti casi di disagio giovanile, per questo e’ necessario che gli adulti e le istituzioni inizino ad ascoltare e recepire le istanze degli adolescenti, invitandoli alla riflessione e alla formazione”.
Infatti il Festival non si pone solo l’obiettivo di far incontrare i giovani con il mondo della politica, ma vuole soprattutto far comprendere ai veri protagonisti dell’evento il significato della Costituzione italiana e la funzione delle istituzioni.   E perché no anche delle Associazioni presenti sul territorio nazionale.    Tra le novità di questa terza edizione, a fianco degli stand di importanti Enti quali l’Agenzia Spaziale Italiana e di sei nuovi laboratori sul teatro, la musica, la fotografia, i videogiochi, le “Pigotte della pace” e “T-Riciclo il giocattolo!”, come già anticipato in premessa, l’ “incontro con l’associazione culturale Chimicare” – come recita lo stesso comunicato d’agenzia – “per dare ai ragazzi un punto di vista chimico sul mondo”.

area stand istituzionali - diregiovani direfuturo 3° ed. 2011

“Rispetto all’anno scorso sono aumentate del 48% le scuole che hanno preso parte alla kermesse” – ha spiegato in conclusione Bianchi di Castelbianco – “Da mercoledì a sabato scorso sono arrivati al Palazzo dei Congressi diRoma 32.000 giovani, dai 6 ai 19 anni, ad affollare i 3 palchi, il cinema, le 8 aree formative, lo spazio video-forum e la sala degli stand con oltre 32 espositori.  Per la chiusura della terza edizione di Direfuturo la parola d’ordine è ‘più’, perché tutto è aumentato rispetto al 2010: molti piu’ ragazzi, molte più scuole (300), molti piu’ politici e confronti (50 workshop) e tantissima formazione con la Camera dei deputati, il Senato della Repubblica, il ministero dell’Istruzione, della Ricerca e dell’Universita’, lo Stato maggiore della difesa, la Regione Lazio, la Provincia di Roma ed infine il Dipartimento delle politiche antidroga della presidenza del Consiglio. Ma ce ne sono ancora tanti altri, come l’Unicef Italia, la Guardia di Finanza, il Parlamento europeo, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica, l’Agenzia spaziale italiana o ancora la Federazione radio televisioni.”

frontespizio volantino diregiovani direfuturo 2011L’incontro è stato infine l’occasione per rilanciare ancora una volta il concorso Parlar di Chimica, indetto lo scorso 10 ottobre dall’Associazione Culturale Chimicare, il cui bando resterà aperto fino al 31 dicembre 2011, pensato oltre che per i professionisti della scienza e della comunicazione, anche per gli studenti, singolarmente o in classi che, con il supporto dei loro insegnanti, vorranno provare a cimentarsi con la divulgazione scientifica della chimica tramite la presentazione di testi scritti.    Il rischio al quale si va incontro, a fronte di un’iscrizione gratuita, è quello di vedere pubblicato il proprio articolo in un volume antologico diffuso in occasione della giornata della premiazione, oltre a quello di ricevere un premio in denaro nel caso in cui il soggetto presentato dovesse risultare tra i migliori.
spazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

zona5-zona6

Sostieni la divulgazione della Chimica
Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.
zona1




CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
RICHIEDI LA NEWSLETTER
Una mail settimanale con gli aggiornamenti delle pubblicazioni, le attività dell'Associazione e le novità del mondo della divulgazione chimica
SEGUI CHIMICARE ANCHE SU FACEBOOK
segui chimicare anche su facebook
ARTICOLI RECENTI
ARCHIVIO ARTICOLI PER MESE
SEGUI CHIMICARE ANCHE SU TWITTER
Non solo gli aggiornamenti degli articoli pubblicati sui nostri blog e le novità del Carnevale della Chimica, ma anche le segnalazioni dei migliori interventi di divulgazione chimica in lingua italiana nel web.