cavallermaggiore

Ascanio Sobrero: la chimica del passato raccontata in un sito web

di Silvia Caruso

L’Anno Internazionale della Chimica è ormai alla conclusione.

Un anno ricco di manifestazioni ed eventi per avvicinarsi, conoscere e ringraziare la chimica, ricordando i molti chimici che hanno lasciato un segno nella storia contemporanea.

Durante la XVIII edizione della Mostra del Libro di Cavallermaggiore (CN) la giornata dedicata ad Ascanio Sobrero unisce la chimica del passato con le prospettive del futuro.

 

 

Molti i protagonisti della giornata dal titolo “Geni della Chimica”: una mattinata in compagnia di Ascanio Sobrero” per ricordare la figura del chimico piemontese, premiando il passato con l’ assegnazione di una targa commemorativa a Giuseppina Bocchiotti Zublena, discendente in linea diretta di Ascanio Sobrero, ma guardando al futuro grazie al nuovo sito web dedicato a Sobrero, realizzato dagli studenti dell’Istituto Sobrero di Casale Monferrato .

Grazie al coordinamento dell’insegnante Alessandra Cavallone che ha seguito il progetto, diversi studenti hanno partecipato attivamente per presentare aspetti storici, scientifici e aneddotici riguardanti la vita del chimico Ascanio Sobrero e per illustrare il nuovo sito web a lui dedicato dal titolo “Ascanio Sobrero – un genio— esplosivo!”

Provate a cercare sul sito la storia dell’ampolla? Sembra che questa, contenente la prima nitroglicerina preparata da Sobrero, stia girando di luogo in luogo in attesa di un museo o di un istituto che accetti di custodirla e possibilmente di esporla. Continua...

4 pillole di “consapevolezza chimica” dagli scritti di Primo Levi – XVIII Mostra del Libro di Cavallermaggiore

spazio

Essere un genio in una certa disciplina non significa necessariamente aver realizzato in essa una grandiosa scoperta, ma anche semplicemente aver “scoperto” il modo, il percorso per abbattere i suoi confini: non soltanto quelli che la separano dalle altre discipline, ma in primo luogo proprio quelli, di solito i più tenaci, che la rendono inaccessibile, e spesso anche inaccettata, dal folto mondo dei non addetti ai lavori.
La genialità di Primo Levi, chimico e scrittore torinese (1919-1987), consiste proprio in questo.

Omaggio a Primo Levi - frontespizio - presso XVIII Mostra del Libro di Cavallermaggiore
Oltre l’esperienza del chimico, maturata in ambiti molteplici e variegati, inizialmente artigianali, successivamente industriali, a partire dall’Italia del primissimo dopoguerra, oltre l’esperienza umana inimmaginabile – e pure vissuta – della deportazione e della vita presso il campo di concentramento di Auschwitz, oltre l’abilità narrativa, nata non a caso proprio dall’urgenza di raccontare le atrocità vissute nei più noti scritti autobiografici “Se questo è un uomo” e “La tregua”, e successivamente confermata da una carriera letteraria di tutto rispetto…
Oltre a tutto questo, vi è il Primo Levi divulgatore scientifico.  Una figura fondamentale a livello internazionale nel suo ruolo di mediazione culturale fra un mondo di scienza e conoscenza chimica ritenuto dai più indecifrabile, un po’ iniziatico ed al quale guardare con una certa diffidenza, ed il mondo dei non chimici, dei non scienziati, quello della gente comune, che magari la chimica l’ha a malapena conosciuta a scuola, o forse neppure lì.   Continua...

CERCA LA CHIMICA DI CUI HAI BISOGNO

Sostieni la divulgazione della Chimica

Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.

Richiedi la Newsletter

Una mail settimanale con gli aggiornamenti delle pubblicazioni, le attività dell'Associazione e le novità del mondo della divulgazione chimica



SEGUI CHIMICARE SU FACEBOOK

segui chimicare anche su facebook



ARTICOLI RECENTI

LA NOSTRA STORIA

SEGUI CHIMICARE SU TWITTER

Non solo gli aggiornamenti degli articoli pubblicati sui nostri blog e le novità del Carnevale della Chimica, ma anche le segnalazioni dei migliori interventi di divulgazione chimica in lingua italiana nel web.