chimicare

“Parlar di Chimica”: il concorso per la chimica divulgata

Manca poco più di un mese alla “chiusura delle consegne” per il concorso Parlar di Chimica, l’evento nazionale che premia testi di divulgazione scientifica della chimica promosso dall’Associazione Culturale Chimicare.

Lanciato in occasione della Settimana Nazionale della Chimica, il 10 ottobre scorso, a cura di Silvia Caruso nella promettente cornice del festival Scienzartambiente di Pordenone, il concorso si pone come obiettivo quello di fare uscire allo scoperto, supportare, fornire visibilità, promuovere ed aggregare tutti coloro che, seppur a vario titolo, sono interessati al processo di diffusione della cultura della chimica fra i non addetti ai lavori, contribuendo così a migliorare la qualità della divulgazione della chimica nel nostro Paese.

 (introduzione a Scienzartambiente 2011 a cura di Chiara Sartori; dal 5.56 min. presentazione del concorso “Parlar di Chimica” a cura di Silvia Caruso)

Almeno per questa prima edizione gli organizzatori hanno preferito non differenziare eventuali classi di concorso (es. professionisti / scuole): per ovviare a questa criticità, il partecipante è chiamato a dichiarare nelle domanda di iscrizione, fra le altre cose, anche il/i target di destinazione del proprio intervento, ovvero il tipo di pubblico per il quale è stato pensato l’articolo.
Parlar di Chimica - logoDi conseguenza “Parlar di Chimica” è un concorso aperto a tutti, dai professionisti ai semplici appassionati fino agli studenti della scuola secondaria, passando dal mondo della scienza a quello della comunicazione.     Continua...

l’associazione Chimicare al Festival “Diregiovani Direfuturo” di Roma

spazioingresso al Palazzo dei Congressi - Roma Eur - in occasione del Festival Diregiovani Direfuturo 2011La prima cosa che si scorge, di fronte al piazzale antistante il Palazzo dei Congessi dell’Eur, sono una fila di autobus per trasporti non di linea dai quali scendono e salgono ragazzi: avranno un’età variabile dai 14 ai 18 anni, alcuni forse anche delle scuole medie.    Proseguendo oltre, sul piazzale e via via fra il colonnato dell’ingresso, i giovani si addensano, sotto lo sguardo vigile delle forze dell’ordine, dalla polizia alla guardia di finanza, si scorge anche qualche divisa che a tutta prima non si riesce ad identificare e ci si domanda, all’inizio con una certa curiosità, la ragione di questo spiegamento di forze, e tra l’altro così variegato.
Superato l’ingresso però il mistero si svela: guardia di finanza, polizia, Stato maggiore della difesa, come anche i più importanti organi dello Stato e del Governo, dal Senato della Repubblica alla Camera dei Deputati, fino a singoli Enti della Pubblica Amministrazione, hanno mandato una propria rappresentanza ufficiale qui, al Centro Congressi di piazza John Kennedy, per incontrare i ragazzi – stimati a 32000, soprattutto studenti della scuola secondaria di secondo grado – che dal 9 al 12 novembre parteciperanno alla terza edizione del Festival delle giovani idee.

 

Diregiovani Direfuturo: in periodo di crisi economica ed occupazionale a qualcuno potrà suonare un accostamento in chiave ironica di due “dizioni” quasi in antitesi fra loro, ma l’intento del Festival, all’opposto, è indubbiamente lodevole – oltre che fortemente riconosciuto nei riscontri ricevuti anche quest’anno – e di alto profilo etico, ponendosi come occasione privilegiata di incontro tra i giovani e le Istituzioni, le Aziende, gli Enti della Formazione e le stesse Associazioni. Continua...

“Che mondo sarebbe senza chimica?!” – resoconto della tavola rotonda fra chimici e verso la cittadinanza, presso il Cagliari Festival Scienza 2011

spazio

La chimica della Sardegna, nelle sue espressioni più diversificate e d’eccellenza, si è riunita intorno a un tavolo, martedì 8 novembre, in occasione del Cagliari Festival Scienza.
pubblico alla tavola rotonda "E' possibile un mondo senza chimica?"Dietro al tavolo uno schermo per proiettare video ed immagini a supporto degli interventi, davanti il pubblico numeroso composto in prevalenza da studenti della scuola secondaria di secondo grado, quella che fino a qualche anno fa chiamavamo “scuole superiori”, con i loro insegnanti, insieme ad altri professionisti del mondo scientifico, della cultura in genere ed anche semplici appassionati.
facciata centro culturale ExMàCerto il luogo dell’ex mattatoio di via San Lucifero (ora centro culturale ExMà), ornato tutto intorno da una fila di teste bovine scolpite, una diversa dall’altra, con i suoi due piani, i numerosi ambienti ed un ampio cortile per eventi all’aperto, è sembrato ancora una volta essere la cornice ideale per questo festival di divulgazione della scienza, il Cagliari Festival Scienza, giunto quest’anno alla sua quarta edizione con il titolo “Fra Cielo e Terra”.

Uno sforzo ingente per gli organizzatori del comitato ScienzaSocietàScienza presieduto dalla dott.ssa Carla Romagnino, ampiamente ricompensato non solo dal numero dei partecipanti ma dallo stesso entusiasmo che traspare dagli interventi dei ragazzi prossimi diplomandi delle scuole tecniche della Sardegna, chiamati come protagonisti in un progetto di divulgazione scientifica a tutto campo. Continua...

Scienzartambiente 2011 “Elementa” a Pordenone con la partecipazione dell’associazione Chimicare

spazio

40 appuntamenti in 5 giornate che dal 12 al 16 ottobre vedranno l’intrecciarsi di scienza, di arte e di tematiche ambientali: in una parola unica Scienzartambiente – per un mondo di pace – giunto quest’anno alla sua 15° edizione. Un classico della cultura pordenonese che in questo 2011, Anno Internazionale della Chimica, assume una connotazione inequivocabile sotto la denominazione di Elementa.

conferenza stampa scienzartambiente 2011 - ElementaGià dalla conferenza stampa di presentazione, tenutasi lunedì 10 ottobre presso la sala della Giunta Comunale di Pordenone, è emersa la solidità e l’articolazione di questa edizione della manifestazione, come emerge dalle dichiarazioni dei principali fautori dell’iniziativa:

Claudio Cattaruzza, assessore alla cultura di Pordenone:   “Una manifestazione solida, forte di 15 anni di vita, che sa trattare in una maniera accessibile a tutti degli argomenti che sembrano, e sembrano soltanto, ostici ma anche un festival per la pace, che favorisce il dialogo”.
Fabio Carniello, direttore di Immaginario Scientifico:   “Un programma di tutto rispetto la divulgazione scientifica promuove l’apertura della scienza verso tutti ed è importante per il cittadino far parte di questa cultura perché la società di oggi è fortemente tecnologica e quindi scientifica”.
Chiara Sartori, curatrice di Scienzartambiente:   “Scienzartambiente è sempre stato un ponte non solo tra la scienza e la società in generale, ma anche in particolare con il mondo delle scuole e dei giovani. Continua...

il Festival della Chimica 2011, in collaborazione con l’Associazione Culturale Chimicare

Festival della Chimica, 3° edizione 2011 – Matera, 19-20 maggio 2011
spazio
Cos’è e come si è sviluppato il Festival
Il Festival della Chimica è un evento promosso dalla SCI (Società Chimica Italiana) sezione di Basilicata in collaborazione con il Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi della Basilicata.
Festival della Chimica 2011 - Matera, 19-20 maggio“Nel corso degli anni ci siamo accorti che giornate come quelle dei “laboratori aperti” o i vari “Open Day” hanno dato la possibilità a tantissimi studenti delle scuole medie di II grado di avvicinarsi alla chimica in modo informale, ma anche puntuale e consapevole” – afferma Nadia Di Blasio – chimico e divulgatrice scientifica per l’Associazione Culturale Chimicare – “Ci siamo accorti di quanto fosse importante aprire l’università al territorio e, perché no, portare l’università fuori.   Nasce così il Festival della Chimica.”

La prima edizione del Festival si è svolta nel 2009 a Potenza.   In quell’occasione è stato ricordato il centennale della SCI e grazie al Comune di Potenza è stato possibile rivolgere l’iniziativa a tutta la cittadinanza.   Scolaresche e anche singoli cittadini hanno partecipato a conferenze divulgative di base chimica e hanno visitato mostre.
La seconda edizione (2010) è stata invece itinerante: tre tappe (Lauria, provincia di Potenza, Melfi, provincia di Potenza e Policoro, provincia di Matera) hanno permesso ai chimici e a tutti i divulgatori scientifici di incontrare tantissimi studenti della scuola media superiore di II grado.   Continua...

nasce l’Associazione Culturale Chimicare: lettera aperta del Presidente ai lettori di Chimicare per introdurre la nuova organizzazione no-profit


FrancoCari amici e affezionati lettori,

lo so, non siete di certo abituati ad un mio intervento diretto, in prima persona, sentito e partecipato come, se solo il mezzo lo permettesse, potrebbe esse una lettera autografa vecchia maniera.
Ma l’occasione in questo caso lo richiede, in quanto l’avventura sulla quale molti di noi si sono imbarcati a partire dal settembre 2009 e poi nei mesi e negli anni a seguire, ci ha portati ad una svolta. Un punto di arrivo che è in effetti soltanto un nuovo inizio, un piccolo grande traguardo che getta le basi per un nuovo progetto condiviso, responsabile ed impegnativo per tutti noi, ma certamente forte di una carica innovativa e di un’idea prorompente nell’ambito della divulgazione scientifica nel nostro Paese.
Chimicare.org, i suoi collaboratori, i suoi fondatori ed il curatore scientifico hanno voluto consolidare e rendere per così dire “ufficiale” il loro impegno a favore della divulgazione della chimica, di quella “chimica per i non chimici”, come ha recitato fin dall’inizio il motto dell’iniziativa, destinata non tanto o “non solo” agli specialisti, chimici o altre figure tecniche e scientifiche affini, ma piuttosto al grande pubblico, quello composto da appassionati e curiosi, studenti ed insegnanti, esperti in altri settori ed addetti dell’informazione. Continua...

“il punto di vista chimico” alla Settimana della Scienza di Gallarate


relatori della presentazione di ChimicarePiù di 200 partecipanti, quasi tutti ragazzi degli ultimi anni delle scuole medie superiori organizzati per classi, ma anche qualche alunno più giovane, insieme ai loro insegnanti ed ai direttori didattici hanno partecipato venerdì 18 marzo, in tarda mattinata, all’evento dal titolo “Descrivere, Comprendere, Creare: il punto di vista chimico”: uno slide-show con quiz a premi organizzato da Chimicare grazie al fondamentale supporto di Gravità Zero nell’ambito dell’annuale rassegna della Settimana della Scienza di Gallarate (VA), avente quest’anno come tema “Memoria Futuro”.

L’evento che ha coinvolto tutti gli istituti scolastici secondari del distretto di Gallarate ha visto alternarsi nel corso della settimana incontri, conferenze, exhibit di lavori scientifici realizzarti dai ragazzi nel corso dell’anno, fra

i quali spiccano un modello meccanico animato del sistema solare ed una rappresentazione statica in scala delle dimensioni relative degli stessi pianeti e delle loro distanze.

Significative le presenze di personalità di spicco del mondo scientifico e della divulgazione, operanti in ambiti estremamente diversi fra loro: dalla cucina molecolare all’archeologia, dalla crittografia all’astronomia, dalla tutela del beni culturali alla gestione energetica, con una copertura mediatica garantita dalla presenza di operatori del settore giornalistico e televisivo. Continua...

Carnevale della Chimica

Comunicato Stampa

spazio

In occasione dell’anno 2011 – ONU: Anno internazionale della Chimica

NASCE IL CARNEVALE DELLA CHIMICA

spazio

Il 23 di ogni mese appassionati blogger divulgatori della scienza si riuniscono per
promuovere la chimica e le scienze in maniera originale e divertente.

spazio

TORINO, 1 dicembre 2010.   In occasione dell’anno 2011 decretato dall’ONU “Anno Internazionale della Chimica” i blog Chimicare (www.chimicare.org) e Gravità Zero (www.gravita-zero.org) lanciano l’iniziativa del Carnevale della Chimica, ispirata al modello anglosassone dei Carnival of Science, nati per promuovere la comprensione della chimica rivolgendosi al grande pubblico. spazio

COME SI PARTECIPA AL CARNEVALE?

chimicarePer partecipare al Carnevale della Chimica è sufficiente pubblicare sul proprio blog, entro il 16 del mese, un testo divulgativo su un argomento che abbia a che fare con la CHIMICA. Contestualmente dovrà essere inviata alla redazione del sito ospitante (redazione@chimicare.org) una mail contenente il link al testo pubblicato, il proprio nome o uno pseudonimo, qualche parola su di se e sulla propria iniziativa di divulgazione scientifica. In casi di particolare interesse i testi segnalati dallo stesso blogger potranno essere anche più di uno. Chi pur gestendo un sito web non dispone di un blog, può ugualmente caricare il proprio testo su una normale pagina del suo sito, distinta dalle altre, inviando nella suddetta mail il link alla pagina interessata. Continua...

CERCA LA CHIMICA DI CUI HAI BISOGNO

Sostieni la divulgazione della Chimica

Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.

Richiedi la Newsletter

Una mail settimanale con gli aggiornamenti delle pubblicazioni, le attività dell'Associazione e le novità del mondo della divulgazione chimica



SEGUI CHIMICARE SU FACEBOOK

segui chimicare anche su facebook



ARTICOLI RECENTI

LA NOSTRA STORIA

SEGUI CHIMICARE SU TWITTER

Non solo gli aggiornamenti degli articoli pubblicati sui nostri blog e le novità del Carnevale della Chimica, ma anche le segnalazioni dei migliori interventi di divulgazione chimica in lingua italiana nel web.