Direct Electron Detectors

Nobel 2017 e microscopia crioelettronica

di Giuseppe Alonci

Il premio Nobel per la chimica 2017 è stato assegnato a Jacques Dubochet, Joachim Frank e Richard Henderson per il loro contributo fondamentale allo sviluppo della microscopia crioelettronica, una tecnica che ha permesso di ottenere informazioni preziosissime sulla struttura delle biomolecole e dei componenti del mondo che ci riconda.

In un normale microscopio ottico la luce attraversa il campione per poi passare attraverso una serie di lenti, che quindi trasmettono ai nostri occhi un’immagine ingrandita del soggetto che stiamo esaminando. Usando dei coloranti che si legano in maniera specifica a certe strutture cellulari è possibile visualizzare molti dettagli del micromondo che si sono rivelati fondamentali per il progresso della medicina, della biologia e della chimica.
La microscopia ottica tuttavia soffre di un limite molto pesante: la sua risoluzione massima è di circa 0,2 micrometri, cioè 0,2 milionesimi di metro.
Questo limite non è puramente tecnologico, ma è un limite fisico legato alla lunghezza d’onda della luce impiegata, sebbene in certe condizioni possa a volte essere raggirato (vedi Nobel 2013). Questo impedisce quindi di poter ottenere immagini che abbiano una risoluzione sufficiente per lo studio dei meccanismi molecolari più piccoli e nascosti del vivente, il complesso di proteine e altre biomolecole che costituiscono i nostri ingranaggi biochimici. Continua...

CERCA LA CHIMICA DI CUI HAI BISOGNO

Sostieni la divulgazione della Chimica

Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.

Richiedi la Newsletter

Una mail settimanale con gli aggiornamenti delle pubblicazioni, le attività dell'Associazione e le novità del mondo della divulgazione chimica

SEGUI CHIMICARE SU FACEBOOK

segui chimicare anche su facebook



ARTICOLI RECENTI

LA NOSTRA STORIA

SEGUI CHIMICARE SU TWITTER

Non solo gli aggiornamenti degli articoli pubblicati sui nostri blog e le novità del Carnevale della Chimica, ma anche le segnalazioni dei migliori interventi di divulgazione chimica in lingua italiana nel web.



zona-2