divulgazione chimica

“il punto di vista chimico” alla Settimana della Scienza di Gallarate


relatori della presentazione di ChimicarePiù di 200 partecipanti, quasi tutti ragazzi degli ultimi anni delle scuole medie superiori organizzati per classi, ma anche qualche alunno più giovane, insieme ai loro insegnanti ed ai direttori didattici hanno partecipato venerdì 18 marzo, in tarda mattinata, all’evento dal titolo “Descrivere, Comprendere, Creare: il punto di vista chimico”: uno slide-show con quiz a premi organizzato da Chimicare grazie al fondamentale supporto di Gravità Zero nell’ambito dell’annuale rassegna della Settimana della Scienza di Gallarate (VA), avente quest’anno come tema “Memoria Futuro”.

L’evento che ha coinvolto tutti gli istituti scolastici secondari del distretto di Gallarate ha visto alternarsi nel corso della settimana incontri, conferenze, exhibit di lavori scientifici realizzarti dai ragazzi nel corso dell’anno, fra

i quali spiccano un modello meccanico animato del sistema solare ed una rappresentazione statica in scala delle dimensioni relative degli stessi pianeti e delle loro distanze.

Significative le presenze di personalità di spicco del mondo scientifico e della divulgazione, operanti in ambiti estremamente diversi fra loro: dalla cucina molecolare all’archeologia, dalla crittografia all’astronomia, dalla tutela del beni culturali alla gestione energetica, con una copertura mediatica garantita dalla presenza di operatori del settore giornalistico e televisivo. Continua...

1° Carnevale della Chimica

INTRODUZIONE

Nel primo mese di quello che l’ONU, con il supporto dell’UNESCO e della IUPAC, ha decretato come “Anno Internazionale della Chimica”, grazie alla partecipazione di 31 diversi autori di blog ed altri siti di divulgazione scientifica, per un contribuito totale di 67 articoli, nasce il Carnevale della Chimica, nella sua prima edizione in lingua italiana.

logo di Chimicare vestito a CarnevaleNata sul modello dei “carnival of sciece” anglosassoni e ripresa già dal 2008 sul web di lingua italiana grazie alla geniale intuizione di Claudio Pasqua del portale di divulgazione scientifica Gravità-Zero, l’iniziativa dei carnevali scientifici ha saputo creare già per altre importanti discipline come la Matematica e la Fisica un momento di aggregazione, conoscenza reciproca e condivisione fra coloro che nel nostro Paese (o in giro nel mondo) già si occupavano di comunicazione scientifica per mezzo di quello strumento già ben noto per la sua snellezza e pervasività rappresentato dai web blog.   A breve distanza dalla nascita del terzo ed ultimo carnevale scientifico, quello dedicato alla Biodiversità, grazie alla collaborazione fra Gravità-Zero e Chimicare.org, nasce quindi oggi, domenica 23 gennaio 2011, il Carnevale della Chimica.

Allo scopo di ospitare la rassegna del Carnevale della Chimica, abbiamo allestito questa sezione speciale all’interno del sito Chimicare.org: il menù nella colonna a destra di questa pagina vi consentirà di navigare agevolmente all’interno del Carnevale, esplorando i contributi forniti dai singoli blog partecipanti e consultando le varie sezioni tecniche e di commento a corollario dell’iniziativa. Continua...

Carnevale della Chimica

Comunicato Stampa

spazio

In occasione dell’anno 2011 – ONU: Anno internazionale della Chimica

NASCE IL CARNEVALE DELLA CHIMICA

spazio

Il 23 di ogni mese appassionati blogger divulgatori della scienza si riuniscono per
promuovere la chimica e le scienze in maniera originale e divertente.

spazio

TORINO, 1 dicembre 2010.   In occasione dell’anno 2011 decretato dall’ONU “Anno Internazionale della Chimica” i blog Chimicare (www.chimicare.org) e Gravità Zero (www.gravita-zero.org) lanciano l’iniziativa del Carnevale della Chimica, ispirata al modello anglosassone dei Carnival of Science, nati per promuovere la comprensione della chimica rivolgendosi al grande pubblico. spazio

COME SI PARTECIPA AL CARNEVALE?

chimicarePer partecipare al Carnevale della Chimica è sufficiente pubblicare sul proprio blog, entro il 16 del mese, un testo divulgativo su un argomento che abbia a che fare con la CHIMICA. Contestualmente dovrà essere inviata alla redazione del sito ospitante (redazione@chimicare.org) una mail contenente il link al testo pubblicato, il proprio nome o uno pseudonimo, qualche parola su di se e sulla propria iniziativa di divulgazione scientifica. In casi di particolare interesse i testi segnalati dallo stesso blogger potranno essere anche più di uno. Chi pur gestendo un sito web non dispone di un blog, può ugualmente caricare il proprio testo su una normale pagina del suo sito, distinta dalle altre, inviando nella suddetta mail il link alla pagina interessata. Continua...

il chimico impertinente

ONORI E DOLORI DELLA PANCHIMIA
Non è facile essere chimici a questo mondo.   Soprattutto, non è facile essere un chimico che si occupa di divulgazione, e starsene spesso zitti per il quieto vivere sociale, in un mondo fatto di persone che tirano in ballo la tua materia ad ogni frase, pur senza rendersene conto, e quando provi ad intervenire ti fanno sentire come se avessi detto qualcosa di non pertinente, praticamente fuori luogo.

il chimico“Cosa ne vuoi sapere tu? Stiamo parlando delle pulci del gatto: sei un chimico, mica un veterinario!” o anche “Tu non sai niente di cucina: non sai neanche per quanto tempo deve cuocere un arrosto e vorresti raccontarmi cosa ci devo mettere nel sugo? Ma va…” o addirittura: “Questi sono prodotti erboristici, roba naturale: non stiamo parlando di sostanze chimiche!”
La situazione è pressappoco questa, tanto che in taluni casi, forse in troppi, getto la spugna prima ancora di iniziare, e faccio finta di niente.  Il rischio di fondo è quello di risultare saccenti, di spacciarsi per tuttologi, di quelli che vogliono insegnare ai gatti ad arrampicarsi: in conclusione di riuscire veramente, ma dico veramente antipatici.

Da qui il titolo di questo intervento “Il chimico impertinente”, che mutua il frontespizio da uno dei siti di divulgazione scientifica amatoriali più dinamici sull’argomento. Continua...

domande e non-risposte nella divulgazione di base in chimica

Avete mai notato come nella comunicazione scientifica “on demand”, quella che solitamente risponde a slogan del tipo “il chimico risponde”, accade sovente che più la domanda è semplice, più la risposta diventa complessa?
O meglio: più la domanda appare semplice agli occhi di chi la pone (ma alle orecchie dello specialista risulta nel migliore dei casi mal posta, in altri addirittura un po’ naif), più la risposta tende ad essere una sorta di non-risposta, trasformandosi piuttosto in un vagone più o meno compresso di argomentazioni che avrebbero nel loro insieme la funzione, più che di soddisfare in modo puntuale una domanda che non contempla una vera risposta con queste caratteristiche, di fornire all’interlocutore metodi e strumenti di ragionamento ed interpretazione fondamentali per potergli consentire non soltanto di rispondere da solo al quesito posto, ma soprattutto per aiutarlo a “convincersi” che quella fornita sia proprio la risposta corretta. Perché perdere tempo per convincersi? Sia per accettare meglio la validità ed il significato di una “non-risposta”, quando magari ci saremmo aspettati al suo posto una risposta circostanziata e puntuale, sia per metterci in futuro nelle condizioni di provare ad individuare autonomamente delle risposte in relazione a situazioni solo apparentemente diverse ma che possono essere facilmente ricondotte ad un minimo comune denominatore. Continua...

CERCA LA CHIMICA DI CUI HAI BISOGNO

Sostieni la divulgazione della Chimica

Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.

Richiedi la Newsletter

Una mail settimanale con gli aggiornamenti delle pubblicazioni, le attività dell'Associazione e le novità del mondo della divulgazione chimica



SEGUI CHIMICARE SU FACEBOOK

segui chimicare anche su facebook



ARTICOLI RECENTI

LA NOSTRA STORIA

SEGUI CHIMICARE SU TWITTER

Non solo gli aggiornamenti degli articoli pubblicati sui nostri blog e le novità del Carnevale della Chimica, ma anche le segnalazioni dei migliori interventi di divulgazione chimica in lingua italiana nel web.