ecologia

la Chimica Verde: principi e criteri etici (nonché economici) applicati alla produzione industriale

chimica verde - green chemistry

Non è una branca della chimica, non è una specializzazione e neppure una disciplina di settore. La Chimica Verde (in inglese Green Chemistry) è un approccio etico fatto di criteri, di priorità e di obiettivi, quindi a suo modo una filosofia, che attinge dalla conoscenza scientifica della chimica per guidare le applicazioni di questa disciplina, ad iniziare da quelle industriali, verso modalità sostenibili dal punto di vista ambientale ed economico. Non è una branca della chimica, quindi, proprio perché è trasversale e pervasiva di tutti gli altri settori di questa stessa disciplina, da molti dai quali essa attinge conoscenze di base e teoriche, restituendo a beneficio di molti altri nuovi criteri e modalità operative.

Niente a che veder quindi con la chimica dell’ambiente, che invece è sì una disciplina specifica essenzialmente di tipo descrittivo all’interno della scienza chimica, occupandosi dello studio dei fenomeni chimici e biochimici che accadono nell’ambiente naturale, senza per altro fornire un giudizio etico sulle situazioni descritte (la più “naturale” delle molecole ed il più pernicioso degli inquinanti xenobiotici possono infatti rivestire per il chimico ambientale lo stesso grado di “interesse scientifico”), né fornendo indicazioni d’indirizzo politico per far sì che i soggetti gravanti sull’ecosistema modifichino in qualche misura il loro impatto. Continua...

quando la chimica diventa aggettivo

Quando il termine utilizzato per definire una disciplina, una scienza o un ambito del sapere viene utilizzato fuori del suo contesto in funzione di aggettivo per meglio definire qualcos’altro, di solito si tratta dell’inizio della fine.

Si pensi al destino al quale sono andati incontro, in ordine di tempo, i termini “igiene”, “ecologia” e “biologia”. Si provi ad accostare il significato dei tre termini, non solo etimologicamente originale ma tutt’ora valido, attuale ed ufficiale, con quello effettivo e concreto dei loro rispettivi aggettivi: “igienico”, “ecologico” e “biologico”.
dizionario2 Leggo dal grande dizionario Garzanti (1987) che ho qui di fianco:

igiene: “disciplina medica che studia i mezzi atti a conservare la salute fisica e mentale dell’individuo e della collettività”

ecologia: “scienza che studia le relazioni tra gli esseri viventi e l’ambiente in cui vivono, con particolare riferimento all’influenza che le variazioni climentiche, ambientali, ecc. (comprese quelle indotte dall’uomo) esercitano sull’uomo, sugli animali e sulle piante”
ecologico: “”

biologia: “scienza che studia le caratteristiche degli organismi viventi nei loro diversi aspetti (morfologico, fisiologico, anatomico, ecologico)”

Vado successivamente alla ricerca dei relativi aggettivi: igienico, ecologico e biologico. La mia delusione però è grande nell’appurare uno scollamento fra quello che ho in testa, ed ho la presunzione di credere sia in testa alla maggior parte della gente, e le definizioni formali che ritrovo pubblicate sui dizionari. Continua...

CERCA LA CHIMICA DI CUI HAI BISOGNO

Sostieni la divulgazione della Chimica

Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.

Richiedi la Newsletter

Una mail settimanale con gli aggiornamenti delle pubblicazioni, le attività dell'Associazione e le novità del mondo della divulgazione chimica

SEGUI CHIMICARE SU FACEBOOK

segui chimicare anche su facebook



ARTICOLI RECENTI

LA NOSTRA STORIA

SEGUI CHIMICARE SU TWITTER

Non solo gli aggiornamenti degli articoli pubblicati sui nostri blog e le novità del Carnevale della Chimica, ma anche le segnalazioni dei migliori interventi di divulgazione chimica in lingua italiana nel web.



zona-2