SETI

“Cercando Tracce di Vita nell’Universo” – edizione unificata dei carnevali scientifici a supporto del IV convegno dell’IAA di San Marino

Il “lato chimico” dell’edizione speciale unificata dei carnevali scientifici della Chimica e della Fisica
in occasione del IV congresso dell’International Academy of Astronautics (IAA)
sul tema “Cercando Tracce di Vita nell’Universo” – Repubblica di San Marino, 25-28 settembre 2012.

I contenuti a carattere prevalentemente fisico e/o astronomico della stessa edizione unificata
ono invece ospitati da Scientificando nel #35 Carnevale della Fisica.

carnevali-scientifici-unificati

Ci sono momenti nella storia dell’uomo nei quali le cose intorno a lui cambiano con tale velocità, o cambiano su piani di conoscenza tali, per cui quando a distanza di anni acquistiamo all’improvviso la consapevolezza del cambiamento – talvolta addirittura radicale – dalle condizioni e dalle convinzioni della nostra infanzia, ci chiediamo sconcertati dove fossimo stati nel frattempo, a cosa stessimo pensando.   E’ successo così con tante grandi scoperte ed invenzioni del passato, che sono state avvertite dalla popolazione solo nel momento in cui si sono presentate loro sul posto di lavoro, sotto forma di nuove macchine, oppure a supporto dell’attività domestica, ma anche in forma di consapevolezze nuove: fino ad una certa generazione era stato il buon Dio a crearci, uomini e donne già bell’e pronti, mentre dalla generazione successiva eravamo tutti i pronipoti di uno scimmione che camminava incertamente su due gambe. Continua...

progetto SETI: ricerca scientifica o solo tanta buona volontà?

di Paolo Pulcina

filosofo e giornalista

Sì, è scienza; no, non lo è.   La diatriba in merito alla validità scientifica del progetto SETI, lanciato oltre trent’anni fa alla ricerca di vita intelligente extraterrestre, non conosce pace.   Per taluni scienziati, molto legati al pensiero epistemologico di Karl Popper, il SETI non può essere considerato scientifico poiché manchevole di un paradigma fondamentale, la falsificabilità.   In accordo con la teoria popperiana circa l’approccio alla scienza, il Popper - 3 mondi di conoscenzarazionalismo critico” (l’approccio di Popper) non consente di annoverare fra le discipline scientifiche la ricerca di vita intelligente extraterrestre.   Se ci affidiamo per un momento all’epistemologo viennese, comprendiamo che quando il metodo di ricerca scientifica si appoggia all’induzione ed alla verificazione cade irrimediabilmente in un’imboscata.   Infatti, secondo Popper la verificabilità di una teoria di ricerca è praticamente sempre possibile, perché infiniti possono essere i dati ed i risultati delle sperimentazioni empiriche legate a quel tipo ed ambito di ricerca.   Invece, Popper prediligeva la falsificazione di una teoria per testarne la sua validità: in breve, tante prove empiriche a sostegno di una tesi non valgono quanto una prova empirica che invalidi quella tesi.   Ecco allora che se ci accingiamo a concepire la scienza da questo versante epistemologico, non potremo far altro che ammettere la non scientificità del SETI, poiché non potrà mai dimostrarsi, in termini logici, che la vita extraterrestre intelligente non esiste.   Continua...

Edizione Unificata dei Carnevali Scientifici di Agosto+Settembre: chiamata per i contributi di Chimica

radiotelescopio

La notizia non è freschissima – nel senso che è da alcune settimane che rimbalza da una parte all’altra del web e social network tra gli appassionati di divulgazione scientifica – pero’ la sua importanza è tale che non avremo potuto perdonarci che qualche blogger non leggendola si lasciasse sfuggire questa occasione davvero ghiotta.

Stiamo parlando dell’Edizione Unificata dei Carnevali Scientifici, che per la prima volta riunirà sotto un unico affascinante tema “Cercando Tracce di Vita nell’Universo” il Carnevale della Chimica e quello della Fisica, in un’edizione speciale di fine estate.   La dead line per l’invio dei contributi è infatti fissata per il 9 settembre, accorpando di fatto sia l’edizione di agosto che quella di settembre della rassegna.

carnevali scientifici unificati

L’opportunità dalla quale è scaturita questa decisione per certi versi insolita nell’esperienza dei carnevali scientifici italiani è giunta in seguito all’interessamento verso in nostro format di condivisione, discussione e divulgazione di argomenti scientifici a tema, da parte del comitato organizzativo del 4° Congresso della IAA (International Academy of Astronautics) che fa capo al Convention & Visitors Bureau della Repubblica di San Marino.   Attraverso un accordo di collaborazione – senza finalità di lucro – per il supporto scientifico e promozionale dell’evento, l’Associazione Culturale Chimicare è stata chiamata ad occuparsi dell’organizzazione dell’edizione unificata dei due carnevali scientifici, insieme alla presentazione nel pomeriggio di martedì 25 settembre a San Marino del fenomeno stesso dei carnevali scientifici sul web. Continua...

Astrochimica e la vita extraterrestre: l’intervista a Nadia Balucani

di Silvia Caruso

L’Associazione Culturale Chimicare sarà quest’anno fra i protagonisti che animeranno il 4° congresso dell’International Academy of Astronautics “Cercando tracce di vita nell’ Universo”. Dal 25 al 28 settembre San Marino sarà occasione di incontro per tutti i blogger scientifici di Italia per la promozione dei carnevali e della divulgazione scientifica, mentre scienziati internazionali faranno il punto sulla ricerca della vita extraterrestre.

Qualche giorno prima, dal 19 al 21 settembre, a Perugia si terra’ il convegno “From Astrophysics to Astrochemistry towards Astrobiology”. Il convegno, dall’ovvio carattere interdisciplinare, e’ il quarto di una serie di convegni che si propone di combinare l’expertise di aree disciplinari diverse allo scopo di comprendere la chimica dell’ Universo e le condizioni che hanno portato sulla Terra (e che potrebbero portare altrove) all’ insorgere della vita.
La nostra intervista alla prof.ssa Nadia Balucani del Dipartimento di Chimica  dell’ Universita’ di Perugia introduce al convegno, per capire il ruolo della ricerca chimica nella vita extraterrestre.

Questo workshop è il quarto di una serie di seminari associati alle attività della Società Italiana di Astrobiologia. Che obiettivo si pone?

L’obiettivo principale è quello comune alle conferenze delle altre Società Nazionali e Internazionali di Astrobiologia (come NAI, NASA Astrobiology Institute, e EANA, European Astrobiology Network Association), ovvero riunire insieme scienziati di diverse discipline (che spaziano dalla fisica alla chimica, alla biologia e alla geologia) e che, con approcci diversi, si pongono gli stessi interrogativi: quali sono le condizioni favorevoli all’insorgere della vita? Continua...

CERCA LA CHIMICA DI CUI HAI BISOGNO

Sostieni la divulgazione della Chimica

Il tuo libero contributo sarà interamente devoluto alle attività di divulgazione della Chimica.

Richiedi la Newsletter

Una mail settimanale con gli aggiornamenti delle pubblicazioni, le attività dell'Associazione e le novità del mondo della divulgazione chimica



SEGUI CHIMICARE SU FACEBOOK

segui chimicare anche su facebook



ARTICOLI RECENTI

LA NOSTRA STORIA

SEGUI CHIMICARE SU TWITTER

Non solo gli aggiornamenti degli articoli pubblicati sui nostri blog e le novità del Carnevale della Chimica, ma anche le segnalazioni dei migliori interventi di divulgazione chimica in lingua italiana nel web.



ADS-bannerone-bottom